Ucciso in casa, fermato un uomo dai carabinieri I FOTO

Il delitto al termine di una lite. L'arma del delitto potrebbe essere un taglierino

I carabinieri nella casa dell'uomo ucciso a Mondragone

Un uomo è stato fermato in serata per l'omicidio Pantaleo Di Pilato, 90enne di origini pugliesi, ritrovato morto nella sua abitazione a viale Marechiaro a Mondragone, in una pozza di sangue con ferite multiple da taglio su tutto il corpo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri guidati dal tenente colonnello Loreto Biscardi, l'omicida, ultraottantenne, mentre discuteva con la vittima per vecchi dissapori mai risolti é stato colto dall'ira e con un'arma da taglio si é avventato su Pantaleo colpendolo più volte. Poi ha lasciato l'abitazione in viale Marechiaro, richiudendo la porta dell'appartamento alle sue spalle. È stato ritrovato dai carabinieri di Mondragone ed a seguito di un lungo interrogatorio dei militari ha confessato il delitto.

Ulteriori indagini sono ancora in corso per fare maggiore chiarezza sulla vicenda. La vittima, Pantaleo Di Pilato, aveva un rapporto molto stretto col suo aggressore. Era un uomo distinto e cordiale che passeggiava per le vie del lungomare mondragonese in compagnia del suo cane, un meticcio di piccola taglia.

L'omicidio così efferato ha creato sbigottimento tra i vicini di casa: alla base del gesto criminale potrebbero esserci motivi legati alla sfera personale della vittima e del killer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento