Arrestato per camorra, Antropoli sospeso dall’ospedale

Disposto solo il 50% dello stipendio fin quando sarà agli arresti

L'ex sindaco di Capua Carmine Antropoli

Carmine Antropoli è stato sospeso dall’ospedale Cardarelli, dove lavora. Il primario del reparto di Chirurgia riceverà solo il 50% dello stipendio tabellare fin quando non potrà tornare a lavoro.

Antropoli è in carcere da lunedì 4 febbraio quando gli è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare per concorso esterno in associazione mafiosa insieme con l’imprenditore Francesco Zagaria, detto Ciccio e brezza.

Secondo la Dda, l’ex sindaco di Capua (che oggi è agli arresti) avrebbe avvantaggiato il clan dei Casalesi dal quale avrebbe avuto ‘sostegno elettorale' per le elezioni amministrative del 2016, quando non era candidato in prima persona ma sosteneva i candidati al consiglio comunale Marco Ricci e Guido Tagliatatela (entrambi indagati a piede libero).

Per questo motivo il direttore dell’Uoc ‘Risorse Umane’ dell’ospedale Cardarelli Maria Maiorano ha proposto al direttore generale Ciro Verdoliva (che ha firmato lo scorso 8 febbraio) la delibera di sospensione del medico fin quando non recupererà la possibilità di tornare a lavoro.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento