Dirigenti scolastici, il Ministero ricorre contro l'annullamento del concorso

La sentenza sarà impugnata al Consiglio di Stato. Sgambato: "Ora è caso nelle scuole"

Il ministro Marco Bussetti

Il Ministero dell'Istruzione guidato da Marco Bussetti è pronto ad impugnare la sentenza del Tar Lazio che ha annullato il concorso per dirigenti scolastici accogliendo il ricorso degli esclusi. Per la responsabile nazionale del Pd Scuola, la casertana Camilla Sgambato, “l’annullamento è un fatto gravissimo perché getta nel caos migliaia di scuole che a settembre saranno ancora senza dirigente e penalizza quasi 3000 persone che hanno superato tutte le prove, con un enorme dispendio di energie fisiche ed economiche e che quindi dovranno ricominciare da capo".

Ed aggiunge: "Il Miur dichiara che ricorrerà al Consiglio di Stato. Ma non sarebbe stato meglio pensarci prima? Non sarebbe stato meglio conservare il corso-concorso predisposto dal Pd, anziché bandire un concorso che ora lascia nell'ansia migliaia di docenti? E questo perché volevano fare prima! In attesa del ricorso, il Miur spieghi come intenda garantire la funzionalità del prossimo anno scolastico e come si tuteleranno le aspettative dei docenti coinvolti dalla sentenza", conclude la componente della segreteria dei democratici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento