Annullati i domiciliari per il trafficante di sigarette del clan

Il Riesame ha accolto l’istanza dell’avvocato di Morescanti

Annullamento della misura cautelare degli arresti domiciliari per Claudio Morescanti, affiliato al clan Contini, per il reato di traffico internazionale di tabacchi lavorati esteri con l'aggravante del metodo mafioso, nonché del reato di associazione a delinquere di tipo mafioso.

Il Tribunale del Riesame di Napoli ha accolto l'istanza dell'avvocato Ferdinando Letizia disponendo l'annullamento della misura cautelare degli arresti domiciliari per Morescanti, scontata nella sua abitazione a Castel Volturno. 

L'affiliato al clan Contini era destinatario di una delle 126 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla DDA lo scorso 26 giugno nei confronti degli appartenenti del clan Contini, Mallardo e Licciardi nell'ambito dell'inchiesta sul cartello tra clan conosciuto come l'Alleanza di Secondigliano che portò al sequestro di beni di pertinenza del clan per circa 30 milioni di euro. 

A Morescanti infatti oltre alle misure personali sono state applicate anche misure cautelari reali.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

  • Terremoto, attivato il piano di emergenza comunale

Torna su
CasertaNews è in caricamento