"Hybrides Italiens": esperienza artistica a Parigi per Angelo Colella

Due mostre che sono state esposte per due mesi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CasertaNews

L’artista marcianisano Angelo Colella è tornato in Italia da Parigi in seguito alla conclusione di due mostre dei suoi collages, intitolate ‘’Hybrides Italiens’’, per la durata di quasi due mesi. I suoi collages, rimasti in esposizione dall’inizio di Febbraio alla metà di Marzo presso il Toloache (dove il vernissage è stato accompagnato da un’esibizione live del musicista friulano Filippo Pedrazzoli) e la Brasserie Botak, entrambi nel quartiere di Montmartre, sono pezzi unici creati ritagliando immagini e fotografie da riviste, giornali e periodici vari che Angelo ricerca e raccoglie personalmente, per una forma di riciclo e ri-uso di risorse e materiale; secondo una sua precisa scelta artistica, i collages sono analogici: realizzati a mano, utilizzando forbici e colla vinilica. Inoltre, Angelo realizza componimenti di ‘’black-out poetry’’, annerendo pagine di libri per lasciarne leggibili soltanto le parole che facciano risultare gli inaspettati componimenti poetici nascosti. Precedentemente, Angelo Colella ha partecipato, come collagista, alla Giornata Europea sulla Depressione (patrocinata dal Ministero della Salute), la cui tappa casertana è stata promossa ed organizzata in data 28 Ottobre 2017 dalla Cooperativa Sociale ‘’Zetesis’’. Ha inoltre illustrato, con sei collages appositamente realizzati, il concerto/spettacolo ‘’La leggendaria storia di Giovanni Senza Terra’’, portato in scena in data 2 Dicembre 2017 dalla compagnia musicale performativa itinerante ‘’Cattivo Costume’’ presso Palazzo Radich a Pietramelara nell’ambito dell’iniziativa ‘’Teatro Cerca Casa’’, col sostegno dell’Associazione Culturale ‘’RadichArti’’.

Torna su
CasertaNews è in caricamento