Sequestrato allevamento di cani "lager": denunciato il titolare

Le orecchie degli animali tagliate senza alcun certificato. Sanzioni per oltre 25mila euro

L'allevamento di cani era abusivo

Cani senza microchip ed operazioni di taglio delle orecchie senza certificati. Per questo il titolare di un allevamento abusivo di bully di via Macedonio a Castel Volturno è stato denunciato all'autorità giudiziaria per maltrattamento sugli animali e reati in materia urbanistica-edilizia.

E' questo il risultato di un'operazione dei militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno che, congiuntamente al personale dell’Asl Settore Randagismo di Aversa, hanno eseguito un sopralluogo d’iniziativa presso la struttura privata. 

Dai riscontri dei carabinieri è stata verificata la presenza di un allevamento di cani con 17 esemplari presenti, di cui 4 risultati sprovvisti di microchip ed uno avente microchip di provenienza estera. Inoltre, 5 dei cani presenti, di razza bully, riportavano la pratica della "conchectomia bilaterale" (taglio delle orecchie) in assenza dei certificati medici che giustificassero l’intervento chirurgico eseguito. Sul posto è stata accertata anche la presenza di un’area adibita a ricovero "cani" senza le prescritte autorizzazioni sanitarie ed urbanistico-edilizie con apertura di uno scarico non autorizzato di raccolta delle deiezioni animali provenienti dai box che, tramite un sistema stabile di collettamento, scaricava all’interno di una fossa non a tenuta e realizzata attraverso lo scavo nel suolo.

IMG-20191107-WA0020-2

I militari hanno proceduto nei confronti del proprietario della struttura, in qualità di conduttore ed esecutore delle opere realizzate, al sequestro giudiziario dell’intera area, di circa 400 metri quadrati, con all’interno i 9 box per ricovero cani e lo scarico di acque reflue non autorizzato, ravvisando la sussistenza di reati urbanistici-edilizi e di scarico abusivo di acque reflue negli strati superficiali del suolo e nel sottosuolo.

Il titolare dell’allevamento è stato, inoltre, deferito per il reato di maltrattamento di animali per l’esecuzione di interventi chirurgici di conchectomia. Sono state, infine, elevate al medesimo soggetto sanzioni amministrative per un importo di 25698,74 euro per l’apertura di un allevamento di cani abusivo e per la mancata delle comunicazioni di decesso, trasferimento di proprietà o di smarrimento dei cani attribuiti allo stesso in anagrafe ma risultati assenti all’atto del controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

Torna su
CasertaNews è in caricamento