Il mare invade case e strade: lidi abbattuti e trascinati dalle onde | FOTO

Oltre 48 ore di incubo per migliaia di cittadini. Stamattina protesta in Comune. Il sindaco: "Cose mai viste"

Il mare ha distrutto gli stabilimenti balneari

E’ una situazione drammatica quella che si sta vivendo da ormai 48 ore a Castel Volturno. Le mareggiate di questi giorni sono state straordinarie: il mare ha oltrepassato il confine dei lidi ed è arrivato sulle consortili. Alcuni stabilimenti balneari sono andati giù, altri sono in mezzo al mare. Alcuni cittadini sono stati bloccati dentro casa. Cose “mai viste prima” come ha affermato anche il sindaco Dimitri Russo che stamattina ha dovuto ‘contenere’ la protesta dei cittadini che si sono portati in Comune per chiede aiuto.

“Abbiamo subito allertato la protezione civile regionale e deliberato lo stato di calamità naturale - ha aggiunto il primo cittadino del Pd-. La località più critica è sempre Destra Volturno, in quanto sottoposta al livello del mare, lì dove il sistema fognario è inefficiente anche solo per le acque piovane abbonamenti. Ma anche un sistema efficiente sarebbe collassato se, come è successo, il mare raggiunge i duecento metri dalla battigia. La situazione sta tornando alla normalità. Grazie ai vigili urbani, ai dipendenti della manutenzione, ai dipendenti della Volturno Multiutility SpA, alla Senesi, ai soliti amici imprenditori, ma soprattutto ai cittadini che hanno dimostrato pazienza, comprensione e tanta collaborazione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento