Crolla albero della Reggia, Felicori scarica le responsabilità: "Situazione critica da 15 anni"

Il direttore ha annunciato il completamento dell’iter di affidamento per la messa in sicurezza degli alberi

L'albero crollato sul corso Giannone

“Un episodio che conferma una situazione critica dovuta alla assenza di attività di potatura, alleggerimento e sagomatura degli alberi di cui soffriamo da almeno quindici anni”. La direzione della Reggia, guidata dal manager Mauro Felicori, accusa con queste parole le precedenti gestioni per l’episodio avvenuto nel pomeriggio di martedì, quando verso le 18 un leccio alto quasi 20 metri è crollato al suolo dalla parte di parco su corso Giannone, precipitando sul marciapiedi.

La causa del cedimento, si legge in una nota della direzione, sono dovute probabilmente alla vetustà dell'albero, associato alla mancanza di interventi di alleggerimento della chioma ed agli eventi atmosferici, il vento in particolare, che nel tempo ne hanno minato la stabilità.

Felicori più volte era stato richiamato dal Comune di Caserta con diffide per gli alberi che invadono alcune strade. Proprio il direttore ha precisato che in questi è stato completato l'iter di affidamento dei lavori urgenti di messa in sicurezza delle alberature e di recupero dell'architettura del verde storico del Parco e del Giardino inglese e pertanto inizieranno la prossima settimana gli interventi proprio sul lato prospiciente corso Giannone.

“Contemporaneamente – si legge in una nota - la Direzione della Reggia ha affidato ad una società di agronomia la verifica specialistica con idonee attrezzature dello stato di salute e di stabilità degli alberi, che ci darà un quadro ancora più preciso e completo delle necessità di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del parco. La Direzione della Reggia si sta al riguardo organizzando per prevedere una ulteriore spesa straordinaria qualora l'indagine agronomica lo richiedesse”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento