Abusi edilizi nell'agriturismo, la Procura chiude le indagini

Padre e figlio rischiano di finire sotto processo

La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha chiuso le indagini nei confronti di padre e figlio di 75 e 36 anni proprietari di un agriturismo molto conosciuto nel Matese che avrebbero realizzato degli abusi edilizi proprio per la struttura ricettiva. Il pubblico ministero Giacomo Urbano ha ipotizzato al termine delle indagini delle accuse a loro carico e si appresta a chiederne il rinvio a giudizio. Secondo la Procura i due avrebbero ampliato la struttura di San Gregorio Matese senza alcuna autorizzazione da parte degli uffici comunali, realizzando un ampliamento di circa 65 metri quadrati oltre che un’area dove è stato piazzato un serbatoio dell’acqua potabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento