Infermiere preso a pugni nel pronto soccorso

Un giovane parente di un paziente si è scagliato anche contro la guardia giurata che cercava di fermarlo

Colpito con un pugno mentre era intento a scrivere al computer. È l’aggressione subita da un infermiere all’interno del pronto soccorso dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa nella notte tra domenica e lunedì. A sferrare i colpi al collo, al braccio e ad un orecchio un giovane parente di un paziente, che si è scagliato successivamente anche contro una guardia giurata che tentava di fermarlo.

Come riporta ‘Cronache di Caserta’, per l’assurdo atto di violenza è stata sporta denuncia. Un caso che riporta all’attenzione pubblica le difficoltà che da tempo sta vivendo la struttura ospedaliera, seconda in Campania per numero di accessi dietro soltanto al ‘Cardarelli’ di Napoli e punto di riferimento per una vastissima utenza dell’agro aversano e dell’area nord di Napoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento