Aggrediscono e minacciano i vicini con un coltello: in 2 a processo

Avrebbero anche distrutto il seminato di pomodori con un trattore

Una lite di vicinato che finisce con un'aggressione ed una denuncia. Ed ora due persone di Mondragone si ritrovano sotto processo. I fatti si sono verificati nel luglio 2015: secondo quanto denunciato dalle vittime, proprietari di un'azienda agricola, gli imputati prima distrussero il seminato di pomodori con un trattore; poi, non contenti, aggredirono anche uno dei proprietari del terreno costringendolo a recarsi al Pronto soccorso della Clinica Pineta Grande e minacciando un'altra persona, brandendo un coltello: "Tu non devi scherzare con noi, la prossima volta lo porto ancora più grande il coltello". Ne scaturì una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a carico dei due aggressori V. D. V. (difeso dall'avvocato Pasquale Delisati) e A. D. V. (rappresentato da Luigi Mordacchini) che si sarebbe dovuto svolgere lunedì ma è stato nuovamente rinviato al prossimo anno. L'udienza si svolgerà davanti al giudice monocratico Balato del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento