Botte ai genitori per i soldi della droga, arrestato il figlio violento

Il giovane in manette dopo la denuncia presentata dalla madre e dal padre

Nella mattinata odierna, all'esito di un'attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, i carabinieri della Compagnia di Marcianise e della Stazione di San Nicola la Strada hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Alessio Geniale, 27 anni, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del locale Tribunale.

A carico dell'indagato è stato accolto un grave compendio indiziario per il delitto di maltrattamenti contro familiari o conviventi. In particolare, su delega della Procura, i carabinieri hanno accertato che, sin dal 2016, il Geniale aveva avanzato continue richieste di somme do denaro alla madre, necessarie per l'acquisto di sostanze stupefacenti.

In diverse occasioni, ai rifiuti della donna, il 27enne si scagliava con violenza contro di lei, costringendola a consegnare il denaro richiesto. Le successive attività d'indagine hanno poi evidenziato come per tutto il 2018 le aggressioni e le minacce fossero diventate quasi giornaliere e in molteplici occasioni anche rivolte al padre e al cognato, con picchi di violenza messi in atto danneggiando gli arredamenti di casa, i muri, i soprammobili e addirittura le porte di ingresso.

La situazione, divenuta insostenibile nel mese di novembre, spingeva i genitori di Geniale a denunciare quanto accaduto, anche in virtù delle numerose minacce di morte ricevute dalla donna

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento