Picchia disabile nella casa di cura, arrestato 52enne

L'aggressore è stato portato nella residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza di Calvi Risorta

(foto di repertorio)

Finisce nella Rems di Calvi Risorta O.N., il 52enne di Caivano che nel mese di aprile del 2019 aggredì brutalmente un 57enne di Pietramelara portatore di una menomazione fisica e psichica. L'esecuzione della misura di sicurezza detentiva presso la Rems di Calvi Risorta è stata emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Vittima ed aggressore erano entrambi ospiti di una struttura assistenziale a Sessa Aurunca. Lì presso quella residenza socio assistenziale si consumò la brutale aggressione. Iniziò una discussione per futili motivi tra O. N. ed il disabile, che culminò con un trauma cranico, trauma facciale, fratture degli arti superiori ed inferiori ai danni del 57enne inabile. Venne trasportato d'urgenza presso l'ospedale civile San Rocco di Sessa Aurunca dove venne giudicato guaribile in 20 giorni. La riabilitazione fu lunga e dolorosa per la vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I familiari del malcapitato sporsero denuncia presso la stazione carabinieri di Sessa Aurunca ed oggi gli stessi militari dell'Arma hanno eseguito la misura cautelare nei confronti del violento aggressore, presso la residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza di Calvi Risorta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento