Don Michele Barone torna in aula per il processo sugli abusi sessuali su Sara Tommasi

Il prete esorcista di Casapesenna chiamato a testimoniare

Don Michele Barone e Sara Tommasi

Don Michele Barone torna ancora una volta in un’aula di tribunale, ma questa volta esorcismi e accuse di maltrattamenti e violenza sessuale non c’entrano nulla. Il sacerdote del Tempio di Casapesenna è stato chiamato a testimoniare nel processo che vede la showgirl Sara Tommasi come vittima di abusi sessuali. L'attrice e modella umbra faceva parte infatti della 'setta di vip' del prete di Casapesenna.

Il prete, attualmente detenuto nel carcere di Vallo della Lucania, ha ricordato di aver sognato l’attrice mentre era “avvolta dalle fiamme e chiedeva il suo aiuto per non finire all’inferno”.

Successivamente il presidente del collegio ha riletto un vecchio verbale nel quale emerge l’immagine di una Tommasi “assente e malata, sotto continuo effetto di psicofarmaci e al quale veniva somministrata anche cocaina e una strana bevanda da un certo De Vincenzo”. Quest’ultimo è Agrappino De Vincenzo, anch’egli ascoltato nell’udienza, che ha invece parlato di una Sara Tommasi cosciente e lucida. 

La prossima udienza del processo si terrà a novembre e vedrà anche l’inviato de ‘Le Iene’ Filippo Roma come teste. Roma si era già occupato proprio per la trasmissione Mediaset del caso riguardante Sara Tommasi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento