Forestale sorprende due persone intente a tagliare un bosco privato

Castel di Sasso - Nel corso di un'attività di polizia giudiziaria finalizzata al controllo del territorio, disposta dal Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Caserta, Dott. Michele Capasso, il personale del Comando Stazione di...

173626_bosco_privato

Nel corso di un'attività di polizia giudiziaria finalizzata al controllo del territorio, disposta dal Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Caserta, Dott. Michele Capasso, il personale del Comando Stazione di Formicola ha sorpreso due persone intente ad effettuare il taglio di un bosco ceduo in agro del Comune di Castel di Sasso (CE) località Querceto-M.te Maculo.
Interrotta immediatamente tale attività, gli agenti del CFS accertavano che le operazioni di taglio – in periodo non consentito- avevano interessato un'area di proprietà privata di circa 600 mq., e che la legna già deprezzata ammontava a circa 100 q.li. Sia l'area che la motosega utilizzata venivano poste immediatamente sotto sequestro. Condotti presso il Comando Stazione Forestale di Formicola, le due persone che risultavano dagli accertamenti essere padre e figlio, venivano segnalate all'Autorità Giudiziaria per il danneggiamento del bosco in violazione agli articoli 635 e 734 c.p. e art. 146 del Decreto Legislativo n°42 del 22 gennaio 2004. ed in violazione alle Leggi Regionali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento