Mappatura dei nei: perché è importante e dove farla a Caserta

Il controllo periodico dei nei è fondamentale per poter diagnosticare, per tempo, possibili tumori della pelle

La prevenzione è sempre la migliore alleata della nostra salute. Tra i controlli regolari da effettuare, rientra anche la mappatura dei nei, importante ancora di più in vista dell’estate e di una esposizione maggiore della pelle al sole.

Cos'è mappatura dei nei 

La mappatura dei nei è una valutazione dermatologica che consente il controllo costante delle lesioni pigmentate presenti su tutto il corpo del paziente. Si tratta di un controllo rapido e non invasivo he inizia con una valutazione visiva, ad occhio nudo, da parte del medico, tesa a individuare i nei potenzialmente a rischio. Il controllo può poi procedere con la verifica di alcuni nei al dermatoscopio, uno strumento che consente di monitorare più dettagliatamente la zona interessata, oppure con l’ausilio della videodermatoscopia digitale, una telecamera a fibre ottiche che permette un'osservazione ancora più approfondita.

I nei da tenere sotto osservazione nel tempo saranno poi riportati sulla scheda clinica del paziente. Con controlli costanti si potrà così verificare se le lesioni cutanee hanno subìto un cambiamento di forma e colore.

Obiettivo principale di questo importante esame dermatologico è la diagnosi precoce di tumori della pelle

A chi rivolgersi a Caserta?

Anche a Caserta, per sottoporsi a un controllo dei nei è possibile rivolgersi all’ospedale cittadino oppure alla Asl locale, prenotando una visita tramite il CUP - Centro unico di prenotazione e con pagamento del relativo ticket. Sarà necessaria anche l’impegnativa del medico curante, un documento d’identità in corso di validità e la tessera sanitaria. 

Lo screening inoltre può essere effettuato anche da un dermatologo privato di fiducia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento