Diabete, screening gratuiti nelle piazze casertane a cura dell'Abetaia

Novembre è il mese della prevenzione diabetologica: visite mediche e sensibilizzazione con l'unità mobile

Gli screening gratuiti dell'Abetaia nelle piazze

Il mese di novembre è dedicato alla cura e prevenzione del diabete in tutta Italia. Per il terzo anno consecutivo l'Abetaia, l'istituto di Casagiove per lo studio e la cura della patologia diretto dal dottor Giuseppe Marotta, scenderà nelle piazze della provincia di Caserta in un percorso di sanità e di prevenzione itinerante.

Dopo il grande successo dell'iniziativa svolta a Casagiove lo scorso 25 ottobre è fitto il calendario degli screening gratuiti svolti dall'unità mobile che riprenderanno il 10 novembre in piazza Pitesti a Caserta; il 17 novembre in piazza Dante, sempre a Caserta, ed il 24 novembre a Santa Maria Capua Vetere. 

Un'iniziativa, che vede la collaborazione del Lions Caserta e Santa Maria Capua Vetere e la Croce Rossa, che mira a sensibilizzare la popolazione sul diabete con screening gratuiti sulla glicemia, le patologie oculari e posturologiche.

L’Istituto per lo Studio e la Cura del Diabete è un Centro di Diabetologia accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale in cui operano diabetologi, dietisti, infermieri professionali, biologi, cardiologi, neurologi, oculisti  e neurofisiologi che costituiscono il “team diabetologico” avente come proprio impegno la cura del diabete mellito e la prevenzione delle complicanze croniche della malattia. Caratteristiche che collocano il centro tra i mogliori del Sud Italia con circa 20mila pazienti iscritti a cui viene fornita assistenza a 360 gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il contagio a Mondragone fa paura: i positivi salgono a 49

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

Torna su
CasertaNews è in caricamento