Vino rosso: tutti i benefici di un bicchiere al giorno

I medici affermano che bere uno o al massimo due bicchieri di vino rosso al giorno durante i pasti principali fa bene alla salute

Il vino è una delle bevande alcoliche più consumate durante i pasti principali e soprattutto la sera, quando dopo una giornata lavorativa, la scusa di bere un calice di vino diventa l’occasione per fare quattro chiacchiere con gli amici, mettendosi alla ricerca di un’enoteca per gustare le sfumature dei più famosi e variegati vigneti italiani o francesi.

Se da un lato la bevanda è ritenuta un toccasana per la nostra salute, dall'altro non mancano pareri e studi scientifici discordanti che talvolta affermano il contrario. 

Stando a quanto detto e tramandato dalla tradizione popolare, “Buon vino fa buon sangue” e a confermarlo sembrano anche alcuni studi scientifici: nel vino, o meglio nell'uva, ci sono delle sostanze naturali dette polifenoli, un gruppo di molecole presenti in tutti gli alimenti di origine vegetale, che hanno molteplici effetti sulla qualità sensorale dei cibi, ma anche sulla salute di chi li consuma. Da queste sostanze dipendono proprietà antifiammatorie e antinvecchiamento. Un bicchiere di vino rosso è un potente antiossidante ed equivalerebbe a 12 bicchieri di vino bianco, a un mezzo litro di birra, a due tazze di tè, a 7 bicchieri di succo d'arancia o addirittura a 5 mele, la ricordate l'espressione "una mela al giorno toglie il medico di torno"?, diciamo che vale anche per un bicchiere di vino rosso. 

L’alcol presente nel vino, entra subito in circolo in quanto è assorbito molto rapidamente dall’organismo, tanto che dopo soli cinque minuti dall’indigestione lo si può già ritrovare nel sangue, ecco perché l'espressione proverbiale. Ma questa bevanda, dunque, fa bene o fa male alla nostra salute? E soprattutto, quanti bicchieri al giorno di vino dovremmo bere per avere un riscontro positivo?

I medici affermano che bere uno o al massimo due bicchieri di vino rosso al giorno durante i pasti principali fa bene alla salute, questo perché  stimola la nostra circolazione sanguigna, grazie ai procianidolici, alcuni componenti che si trovano proprio nei semi dell’uva e che agiscono da vasodilatatori e da protezione per il nostro cuore. I procianidolici si trovano per lo più nei vini sardi e in quelli prodotti in Francia, forse per via della tecnica tradizionale di produzione del vino, che viene ancora utilizzata in queste regioni.

L'elemento principe, però è il  il resveratrolo, un antiossidante presente soprattutto nei vini rossi che ha la capacità di migliorare l’efficienza cellulare, potenziando l’attività dei mitocondri, cioè di quelle “centraline energetiche” che si trovano nelle cellule. Alcune ricerche condotte sugli animali inoltre sembrano dimostrare che favorisca la longevità, migliori il controllo del diabete abbia un effetto protettivo su cuore e circolazione, oltre a riattivare il metabolismo.

Benefici del vino rosso

In modo molto più sintetico, bere un bicchiere di vino rosso al giorno:

- fa perdere peso, in quanto brucia i grassi; 

- fa bene al cervello, previene la demenza e le malattie degenerative del cervello.

- cura le gengive, prevenire la comparsa di streptococchi e batteri che causano le carie.

- combatte la stanchezza, il resveratrolo presente nell’uva combatte la debolezza in quei giorni in cui siamo più apatici o stanchi.

- aumenta le endorfine, quindi ci rilassa.

- ripulisce la bocca, poiché aiuta a percepire i sapori in maniera più intensa.

- riduce il colesterolo, grazie ai polifenoli, in quanto previene la formazione di coaguli.

- fa bene alla circolazione e al cuore, è ricco di vitamina E, la quale aiuta a ripulire il sangue, prevenire i coaguli e proteggere i tessuti dei vasi sanguigni.

- riduce il rischio di cancro, blocca la crescita delle cellule che causa il cancro al seno e ai polmoni. 

combatte le infezioni urinarie, previene l’adesione dei batteri alla vescica e, inoltre, migliora il filtraggio e la depurazione di quest’organo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Assalto in stile hollywoodiano in banca: camion bloccano le strade del centro | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento