Patologie al fegato, a Pineta Grande per la prima volta operazioni ‘da svegli’

Il traguardo raggiunto dal centro di eccellenza di Castel Volturno

Una serie di operazioni di chirurgia epato-bilio-pancreatica eseguite per la prima volta senza anestesia generale, su pazienti “svegli”, a cui era stata somministrata solo l'anestesia spinale alta. Una vera rivoluzione, messa in atto per la prima volta nel mondo occidentale.

E' un importante successo terapeutico della sanità della Regione Campania, reso possibile grazie alle professionalità e alle tecnologie presenti nel centro di chirurgia epato-bilio-pancreatica del Pineta Grande Hospital di Castel Volturno. Gli interventi sono stati condotti da una equipe di giovani anestesisti - Carmela Porfidia, Raffaele Russo, Claudio Galizia, Antonella Tamburrino – e da un esperto team chirurgico, col dottore Fulvio Calise coadiuvato da Paolo Bianco e Giampaolo Tramontano. La nuova procedura, eseguita su pazienti con complesse patologie del fegato e del pancreas, è stata presentata ad Ancona, durante un meeting internazionale a cui hanno partecipato medici esperti del settore. 

E' stato così possibile evitare l'anestesia generale, e le relative complicanze dell’intubazione e respirazione controllata dalle macchine, grazie all’elevata professionalità degli operatori e all'uso di cateteri innovativi. La procedura è stata molto apprezzata dai pazienti che possono andare, nella maggioranza dei casi, pur avendo subito interventi chirurgici complessi di resezione epatica e pancreatica, direttamente in reparto dopo l'operazione. 

“Dopo essere stato il primo ospedale del Sud Italia a dotarsi di tecnologia per la colonscopia robotica, eseguita senza sedazione e senza alcun dolore per il paziente, - afferma Vincenzo Schiavone, presidente del gruppo LND - Pineta Grande Hospital continua a portare avanti soluzioni innovative al servizio dei pazienti mantenendo una costante attenzione al loro benessere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento