Prevenire l'influenza col cibo: ecco alcuni consigli utili

In tanti sono già a letto con la febbre. Se per ora siete "salvi" potete aiutarvi anche a tavola

La nutrizionista Daniela Pontillo

La prima ondata di influenza è già arrivata in provincia di Caserta. Tante persone, compresi i bambini, hanno sofferto il primo vero "cambio di stagione" con raffreddore ed influenza che hanno invaso le case. Eppure, oltre che con le medicine, ci si può aiutare anche col cibo. "Gli sbalzi di temperatura di questo periodo sono un pericolo per il nostro fisico - afferma la nutrizionista casertana Daniela Pontillo - perché possiamo da temperature alte ed afose ad un'aria molto più fresca. Per questo non dobbiamo farci cogliere impreparati e provare a rinforzare le nostre difese immunitarie".

Cosa che si può fare anche, se non soprattutto, a tavola. "Come piccolo consiglio potrei suggerire di aggiungere un po' di miele a colazione, nel latte o nel The, purché non sia bollente, oppure spalmato su una fettina di pane o sulle fette biscottate. Inoltre non facciamo mancare, sulle nostre tavole, arance, pompelmi e kiwi, che sono ricchi di vitamina C, conosciuta come la vitamina che combatte l'influenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento