ELEZIONI Esposito cerca "conferme", la Inviti è "sicura della scelta"

Le prime parole dei candidati sindaci verso il voto

Nicola Esposito e Dominga Inviti

Una sfida a due. Tra il sindaco uscente e il consigliere di opposizione. La ‘gara’ elettorale tra chi ha guidato il Comune di Lusciano per cinque anni e chi invece 5 anni fa era proprio con l’attuale amministrazione comunale. La ‘battaglia’ tra un sindaco uscente che non decise di sostenere la sua attuale avversaria alle elezioni provinciali. Ci sarà tantissimo ‘pepe’ nella campagna elettorale di Lusciano perché Nicola Esposito e Dominga Inviti si conoscono molto bene e di certo non si faranno scappare l’opportunità per lanciare frecciatine sui vari palchi che saranno installati su tutto il paese. Stamattina sono state presentate le liste ed è iniziata, ufficialmente, la bagarre tra due persone che lotteranno fino alla fine per la poltrona più importante del Municipio.

Ecco le dichiarazioni dei due candidati a sindaco dopo la presentazione delle liste civiche ‘Noi per Lusciano’ e ‘Lusciano che vorrei’

NICOLA ESPOSITO (Noi per Lusciano): “Quello che diremo in piazza e nelle case è che serve puntare sulla continuità perché questa città non veniva governata per cinque anni da non so quanti anni e ora serve che ci siano altri cinque anni per portare a termine tutti gli impegni politici e i progetti che grazie a noi Lusciano ha avuto la possibilità di avere. Serve puntare su coloro che hanno governato bene questa città”.

DOMINGA INVITI (Lusciano che vorrei): “Ho voglia di cambiare la mia Lusciano. Ho costruito un gruppo di persone che hanno voglia di dare un volto nuovo a questa città e che soprattutto vuole fare della legalità e della trasparenza il loro pane quotidiano. Chi mi vede in strada dice che sono troppo serena ed è proprio quello che sto vivendo in questo momento: sono sicura di aver fatto la scelta giusta per me e per questo paese. La gente non è soddisfatta di questa amministrazione e lo dimostrerà alle urne. Lusciano vuole il cambiamento”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento