Pronto soccorso 'vandalizzato', dopo il caos chiesti rinforzi a questore e prefetto

La richiesta di un drappello di polizia H24 avanzata dal direttore generale dell'ospedale Ferrante

I danni provocati all'interno del Pronto soccorso di Caserta

L’ennesima pomeriggio di paura nel Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera di Caserta potrebbe portare a novità importanti per il personale medico ed infermieristico. Questi da tempo sono costretti a lavorare tra grandi difficoltà, sia per la carenza di personale che per il ripetersi di casi di violenza, l'ultimo proprio ieri, quando un ragazzo ha dato in escandescenze mentre si trovava in attesa nella sala destinata ai codici verdi.

Sulla vicenda è infatti intervenuto il direttore generale dell'ospedale di Caserta, Mario Ferrante, che oltre ad esprimere la sua solidarietà al personale medico ed infermieristico ha sottolineato l’intenzione di chiedere “rinforzi al prefetto e al questore per avere un drappello di polizia h24”.

Una necessità ormai impellente visto il forte aumento di accessi al Pronto soccorso, con arrivi da tutta la provincia e anche oltre, e il ripetersi continuo di casi di violenza.

"La Cisl Fp di Caserta esprime massima solidarietà e vicinanza ai colleghi - commenta Franco Della Rocca, segretario generale della Funzione Pubblica - urgono provvedimenti a breve termine e risolutivi poter rispondere con efficacia anche a quanto prescritto dal d.l. Sicurezza. Siamo giustamente preoccupati per la sicurezza dei lavoratori, medici, infermieri e operatori socio sanitari, anche loro continuamente sotto pressione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Stiamo già riferendo da tempo al Direttore Generale dell'Asl - precisa Nicola Cristiani, segretario provinciale Cisl territoriale con delega alla sanità - che questa situazione è diventata sempre piu insostenibile, le aggressioni rivolte ai dipendenti sono ormai all'ordine del giorno, sono necessari provvedimenti definitivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

Torna su
CasertaNews è in caricamento