Un vino prodotto al Belvedere: solo 2 ditte partecipano alla gara

Il bando per la gestione dei vigneti del Pomarello e della Torretta

Il Belvedere di San Leucio

Sono la società agricola Poderi Bosco e l'Ati composta da Il Verro, l'azienda agricola Le Masserie e la Mastio Restauri, le uniche due imprese che hanno partecipato alla gara per la gestione delle storiche vigne del Belvedere di San Leucio.

E' quanto emerge da una determina del dirigente comunale Franco Biondi che ha nominato la commissione che dovrà valutare le offerte economiche ed assegnare la gara. Faranno parte dell'organo comunale di selezione, oltre a Biondi, i funzionari Giovanni De Lucia ed Antonio Quintavalle.

Con la gara si intende affidare in gestione, per 15 anni, le due vigne già nel ‘700 denominate “Vigna del Pomarello” e Vigna della Torretta”. Queste ultime erano ubicate negli spazi antistanti il Palazzo, ai lati dello Scalone Reale, disposte su terrazzamenti. Come risulta dalle fonti storiche, nella Vigna della Torretta, in particolare, erano coltivati la lagrima rossa, l’aliatico rosso e l’aglianica, mentre nella vigna del Pomarello erano impiantate uve bianche vernotiche. L'obiettivo è il recupero e la commercializzazione di un vino che rechi il brand Caserta.

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Tenta strage con l’auto alla stazione e ferisce 2 donne casertane I FOTO

  • Schianto sull'Asse Mediano, muore motocicilista

  • Agguato con la pistola contro tre persone, arrestato dopo il blitz in casa

  • 3 ARRESTI Pizzo alla ditta di caffè, in manette fedelissimo di Iovine

  • Allarme furti, cittadini barricati in casa nonostante il caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento