Villano all'assessore: "Un selfie potrebbe salvarla dal rimpasto"

Il consigliere Pd molto critico contro De Cristofaro e soci

Il consigliere Pd Marco Villano

"Fin quando un sindaco penserà a cambiare assessori solo per mantenere in vita l'amministrazione, dunque per un patto di mero potere, la città non ha speranza di ripartire". Lo dichiara il capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale ad Aversa Marco Villano: "In poco più di due anni De Cristofaro ha già cambiato giunta più volte. Sono solidale con gli assessori sacrificati, tra cui ricordo Francesca Sagliocco, o da sacrificare ai quali non viene lasciato nemmeno il tempo di dimostrare le proprie capacità, o conoscere i problemi della città, che sono costretti a lasciare l'incarico. È chiaro che con questo metodo ad essere penalizzata è la città perché così ogni volta ad un assessore deve esser dato il tempo di comprendere i problemi e il funzionamento della macchina amministrativa".

Ed aggiunge: "Così come si sta sviluppando il dibattito è ancora una volta mortificante per le donne in giunta che per la maggioranza sembrano essere solo un obbligo di legge. Infine, speriamo che quelle relative a Gilda Emanuele siano solo indiscrezioni giornalistiche che saranno smentite dai fatti. Un assessore al lavoro sul PUC da mesi, che è l'unica a prendere posizione contro le colate di cemento,  non può essere sacrificata così, per meri interessi politici. Forse il partito del mattone si è espresso. Do a Gilda un consiglio: si faccia qualche selfie forse è ancora in tempo per salvare la poltrona”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

Torna su
CasertaNews è in caricamento