Velardi furioso con l'opposizione: "Sentito un cumulo di c... Siete ciucci"

Il sindaco replica alle accuse dopo una settimana di tensioni: "Denunciate cose che non sapete"

Il sindaco Antonello Velardi

E' stata una Settimana Santa lunga, lunghissima a Marcianise. Tra annunci dell'imminente sfiducia del sindaco Antonello Velardi, con tanto di manifesti, e trattative per ricucire uno strappo che sembrava insanabile. Così oggi, poco prima del voto sul bilancio di previsione e dopo aver incassato la fiducia in extremis, il sindaco ha deciso di togliersi qualche sassolino dalle scarpe. 

Oggi in consiglio ho sentito un cumulo di cazzate". Così il sindaco ha esordito Velardi al termine della discussione per poi rincarare la dose nei confronti dell'opposizione ribadendo che "parla di cose che non sa come spesso accade in questa città". 
Il sindaco ha preferito sorvolare sui singoli interventi: "la cosa mi annoia ma capisco che è l'ipocrisia della politica che racconta cose in cui nemmeno crede". 

Poi, però, Velardi ha voluto mettere i puntini sulle "i". Prima sulle spese per il personale che secondo la minoranza sarebbero triplicate. "Nel 2016 le spese del personale erano di 5milioni 762mila mentre nel 2019 le previsioni sono di 5 milioni 852mila euro: 90mila euro. Le cifre sono queste, dovete fare uno sforzo di sano realismo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino ha poi parlato dei rimborsi, dopo la denuncia alla Corte dei Conti sui presunti rimborsi irregolari percepiti dal sindaco per i permessi dal lavoro. "Una delle tecniche in questo paese - ha detto Velardi - E' quella di fare una denuncia e poi si discute della denuncia. Questo qualifica le persone perché non si fa la politica con le denunce. Comunque sia - ha proseguito - Avete fatto una denuncia alla Corte dei Conti. Purtroppo siete ciucci, termine che mi dispiace usare perché sono tifoso del Napoli, non sapete di cosa state parlando, non sapete qual è questo rimborso, perchè questo rimborso è stato chiesto e da chi è stato chiesto. Io spero che la Corte dei Conti mi lapidi ma purtroppo avete fatto una denuncia, magari con qualche maresciallo della guardia di finanza amico vostro, che è su un dato sbagliato. Non conoscete le leggi. Vorrei essere un po' mariuolo o un po' traffichino e prendere qualche rimborso ma purtroppo non riesco ad esserlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

  • Terrore in corso Giannone, albero della Reggia crolla in strada | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento