Incendio in stazione, treni ancora bloccati

Disagi questa mattina per i pendolari casertani dopo il rogo scoppiato lunedì nello scalo del Capoluogo

Il fumo dalla stazione ferroviaria di Caserta

Ancora disagi per i pendolari casertani dopo l’incendio scoppiato nel tardo pomeriggio di lunedì alla stazione di Caserta, dove un fulmine ha colpito i cavi della linea ferroviaria provocando un corto circuito in un locale tecnico. Le fiamme dal binario numero 1 si sono ben presto propagate anche agli uffici ed al bar della stazione, con il fumo ha invaso l'intero piazzale della ferrovia.

Stamattina la situazione non è migliorata per chi aveva intenzione di prendere un treno per spostarsi in regione e fuori dalla Campania: il traffico ferroviaria, come avverte Trenitalia in una nota, è ancora sospeso fra Cancello e Caserta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per garantire la mobilità verso Napoli e Salerno per il servizio regionale – è l’avviso di Trenitalia - è attivo un servizio spola con autobus fra Cancello e Caserta. Attualmente sono percorribili tre dei sette binari per le relazioni Foggia - Cassino, Cancello - Gricignano e viceversa, con allungamento dei tempi di viaggio di 40 minuti. Nelle stazioni di Roma Termini, Caserta, Bari e Lecce è stata potenziata l'assistenza ai clienti del servizio regionale e della lunga percorrenza”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Caserta usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento