Crolla l'arco della Basilica, il Touring Club lancia l'appello per salvare la chiesa

L'associazione chiede interventi urgenti dopo il crollo e il sequestro disposto dalla Procura

Un appello per salvare dal degrado la Basilica benedettina di Sant'Angelo in Formis, frazione di Capua, tra le più antiche chiese romaniche, è stato lanciato dal Touring Club Italiano a istituzioni e cittadini.

Dopo un lungo periodo di chiusura per consentire i lavori di restauro delle strutture portanti della chiesa e di restauro dei preziosi affreschi, dopo la riapertura si sono verificati crolli rovinosi di alcuni tratti delle mura che circondano tutta l'area archeologica comprendente l'antico tempio di Diana Tifatina, costruzione di epoca romana. E' di qualche giorno fa il sequestro da parte del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della procura dell'arco di Diana antistante la basilica, ritenuto a rischio crollo; i sigilli sono stati posti anche a un immobile attiguo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Basilica di Sant'Angelo in Formis fu voluta dall'abate Desiderio, ed è l'unica ancora presente dopo la distruzione della contemporanea basilica di Montecassino costruita dallo stesso abate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento