Caserta allagata apre nuove tensioni all'interno della maggioranza

Il consigliere Pd accusa 'in pubblico' la macchina amministrativa, sindaco stizzito

Il post 'al veleno' del consigliere Pd Matteo Donisi

Si apre una crepa, l’ennesima, nell’amministrazione comunale di Caserta. Questa volta è l’invasione di acqua nelle strade della città il punto di confronto/scontro in maggioranza, occasione per nuove tensioni e battibecchi pubblici.

Con la città sommersa per il temporale scoppiato nel pomeriggio di giovedì, a passare all’attacco è il consigliere Pd Matteo Donisi, che con un post sui social punta il dito contro la macchina amministrativa del Comune, chiamando in causa i dirigenti: “Vergognoso – scrive Donisi - che la città si allaghi così al primo temporale. Verificheremo domani di chi sono le responsabilità della mancata manutenzione delle caditoie. Questo succede quando qualcuno “dimentica” di fare il proprio lavoro. e i danni, ancora una volta, se li piangono i cittadini”.

Donisi rilancia così il suo ruolo di ‘voce critica’ all’interno della maggioranza del sindaco Carlo Marino, come lui membro del Partito Democratico. Una presa di posizione che ha acuito nuovamente la tensione a Palazzo Castropignano. Questa mattina infatti il sindaco avrebbe manifestato a persone a lui vicine una certa ‘stizza’ per l’uscita pubblica del consigliere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento