'Assalto' all'autobus degli studenti, il comitato 'don Peppe Diana' condanna l'episodio

I ragazzi sono partiti questa mattina per far ritorno a casa dopo la paura

Gli studenti di Terricciola impegnati nelle attività al Caffè Letterario

Sono ripartiti come da programma questa mattina alla volta di Terricciola, in provincia di Pisa, gli studenti che ieri pomeriggio si sono visti ‘assaltare’ l’autobus sul quale viaggiavano lungo Corso Europa, a Casapesenna, mentre erano diretti verso alcuni dei beni confiscati alla camorra per una visita scolastica.

Un episodio che ha dell’assurdo: l’autobus della scolaresca, ragazzi e ragazze delle scuole medie, è stato bersagliato dal lancio di uova da parte di alcuni ‘bulli’. L’autista, di San Cipriano d’Aversa, è quindi sceso per controllare eventuali danni ed è stato aggredito dai baby delinquenti, che gli hanno rifilato anche una ginocchiata costringendolo l’uomo a ricorrere alle cure presso l’ospedale Moscati di Aversa.

LA REAZIONE DEL SINDACO

Una vicenda che ha spinto il ‘Comitato Don Peppe Diana’ ad intervenire: “Quanto è avvenuto ieri pomeriggio a Casapesenna, lungo Corso Europa alle ore 17, è da condannare senza se e senza ma. Siamo certi che i giovani saranno individuati dai carabinieri, sperando nelle immagini delle telecamere e nella collaborazione del titolare del bar presso cui sono avvenuti i fatti, sicuri che omertà e reticenza non prendano assolutamente posto in questo spiacevole episodio. Lasciare impuniti gli autori del gesto, vorrebbe dire far del male prima di tutto a loro e alla loro crescita culturale, morale ed etica. Incontreremo i ragazzi delle uova e dell’aggressione all’autista per ragionare insieme. Altrettanto faremo con l’autista, augurandogli subito una pronta guarigione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un primo confronto con ragazzi e ragazze vi era stato già ieri pomeriggio, dopo l’episodio, all’interno del caffè Letterario ArtEspressa di Casapesenna, sorto grazie al riutilizzo sociale di un bene confiscato alla camorra.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Caserta usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento