Teverola ricorda la strage dei 14 carabinieri trucidati dai nazisti

La cerimonia al cimitero. Il sindaco: "Non dimentichiamo la nostra storia"

Un momento della cerimonia al cimitero

Si è celebrata questa mattina, 13 settembre, presso il cimitero, la commemorazione dei 14 carabinieri e dei due civili trucidati dai nazisti il 13 settembre del 1943 a Teverola. In occasione del 76esimo anniversario dell’eccidio, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Tommaso Barbato, l’Arma dei Carabinieri e l’Istituto Comprensivo ‘Giuseppe Ungaretti’ hanno ricordato gli eroi della stazione di Napoli Porto che, senza indietreggiare, opposero resistenza alle truppe tedesche in nome della libertà, opponendo una strenua resistenza. 

I 14 carabinieri difesero il Palazzo dei telefoni impedendo le comunicazioni degli invasori, intenti ad organizzare la difesa contro l’imminente sbarco degli Alleati. Si arresero, a l termine di una lunga giornata di combattimenti, solo a causa della schiacciante superiorità numerica degli avversari e per l’esaurirsi delle munizioni. L’amministrazione comunale, inoltre, ha voluto far sentire la propria vicinanza alle famiglie delle vittime, inviando una Pec ai sindaci dei loro comuni nativi.

“A loro va il nostro pensiero: da cittadini, prima, e da Teverolesi, poi. Abbiamo fatto sentire la nostra vicinanza, tramite Pec inviata ai sindaci dei comuni nativi delle vittime, alle famiglie. Un atto doveroso - ha dichiarato il sindaco Barbato – E’ stato un immenso onore, per me, presenziare alla manifestazione con indosso la fascia tricolore. E deve essere per noi momento di riflessione, di conoscenza storica perché - di che se ne dica - rappresenta, inevitabilmente, la nostra identità. Identità di paese spesso dimenticata, malcelata, ma che dobbiamo avere la forza di non dimenticare, per poterla trasmettere alle future generazioni”.

In ricordo di:

- Albino Ciro, carabiniere;
- Ammaturo Emilio, appuntato;
- Carbone Antonio, carabiniere;
- Ciaramella Carmine, civile, operaio;
- Covino Giuseppe, carabiniere;
- Covino Michele, carabiniere;
- Cusatis Nicola, carabiniere;
- Dubini Domenico, carabiniere;
- Franco Domenico, carabiniere;
- Fusco Francesco, civile, bracciante;
- Lombardi Egidio, brigadiere;
- Manzo Martino Giovanni, carabiniere;
- Pagliuca Giuseppe, carabiniere;
- Ricca Giuseppe, carabiniere;
- Russo Giovanni, carabiniere;
- Scola Emilio, carabiniere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • Allerta meteo, scuole chiuse: ecco i sindaci che hanno firmato le ordinanze

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento