"Subito una strada intitolata al carabiniere eroe Emanuele Reali"

Il vice brigadiere morto a Caserta, si muove il sindaco del suo paese natale

Emanuele Reali

C’è un sindaco che non perde tempo e decide di avviare subito l’iter per dedicare una via al carabiniere Emanuele Reali, il 34enne residente a Bellona morto martedì sera a Caserta, investito da un treno, mentre inseguiva un ladro. Si tratta del sindaco di Montefiore Conca Valli Cipriani.

"Stava semplicemente facendo il suo dovere, cercando di consegnare un malvivente alla giustizia, che forse il giorno dopo sarebbe tornato libero. La sfortuna ha voluto che proprio in quel momento sopraggiungesse un treno che non ha potuto evitare di travolgere il militare - viene spiegato -. Nessuna risonanza per questa vittima del dovere. Capita troppo spesso nel nostro paese che i Carabinieri finiti in prima pagina sono solo quelli che compiono gesti non consoni alla loro divisa. Nella sua vita invece Emanuele Reali aveva inseguito e arrestato tanti ladri, ma il suo nome non è mai finito sui giornali ed anche la sua morte è passata in silenzio, eccetto un trafiletto nelle cronache locali. Come sempre pochi prestano attenzione a questi gesti e senza nessuna intitolazione il suo nome verrebbe in breve dimenticato. Emanuele lascia i genitori, la giovane moglie e due figlie ancora piccolissime. Montefiore Conca dunque non dimenticherà questa vittima del dovere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento