"Cinquemila euro in più per due mesi, aumentano i costi della giunta"

La denuncia pubblica dell'ex sindaco Dario Di Matteo

L'ex sindaco Dario Di Matteo

L’ex sindaco di Teverola, Dario Di Matteo, ha il dente avvelenato e lo ha dimostrato già in occasione del primo consiglio comunale dell’era Di Matteo. Ha il dente avvelenato non tanto per aver perso le elezioni, bensì per il “tradimento” portato avanti “ad agosto” (era proprio un anno fa) dal nuovo sindaco Tommaso Barbato e da alcuni suoi fedelissimi che “ha stoppato di colpo alcune importanti opere per dare un volto nuovo alla nostra città”.

Di Matteo sta spulciando tutti gli atti dell’amministrazione comunale. Ha già parlato del servizio di scuolabus e ora ha dato anche uno sguardo alle indennità di sindaco e assessori per i primi 2 mesi di attività “e c’è una differenza sostanziale”, afferma Di Matteo visto che “la giunta Barbato costa praticamente 5mila euro in più della mia”. Per Di Matteo infatti “il costo totale della giunta attuale è di circa 50mila euro all’anno in più, senza contare che a carico del Comune vanno anche gli oneri Inps e Inail per il sindaco facente funzione in aspettativa dal lavoro. Insomma questa “pazziella” a carico del contribuente costerà cara”.

E Di Matteo già riesce a dare un giudizio all’operato di una amministrazione “col segno negativo. Intanto nemmeno un euro destinato alle iniziative estivo. C’è un calendario di eventi intitolato "Jatevenne da Teverola". Davvero un successone”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Sacerdote litiga coi fedeli e abbandona la messa

Torna su
CasertaNews è in caricamento