Raccolta rifiuti, gli operatori ecologici in stato di agitazione

Protesta del sindacato per le "inadempienze economiche" della Marcianise Servizi

Il sindacato Flaica Cub Caserta ha proclamato lo stato di agitazione degli operatori ecologici del cantiere Rsu della Marcianise Servizi, la società che si occupa della raccolta rifiuti in città. Una decisione che di fatto preannuncia nuove azioni ‘di lotta’, come manifestazioni o scioperi.

Motivi del contendere sono “le inadempienze economiche segnalate dal sindacato a danno dei lavoratori, una su tutte l’errata corresponsione degli scatti di anzianità”. Il sindacato lamenta inoltre che le richieste di confronto con l’azienda siano impossibili perché quest’ultima “si è sempre sottratta e ancora oggi continua a sfuggire al confronto, reagendo attraverso una serie interminabile di provvedimenti disciplinari, la maggior parte dei quali palesemente pretestuosi e immotivati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo la Flaica Cub ha deciso di sospendere tutte le riunioni convocate dall’azienda per discutere provvedimenti disciplinari, in assenza di relazioni sindacali, e di proclamare lo stato di agitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, donna contagiata a Santa Maria Capua Vetere

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

Torna su
CasertaNews è in caricamento