Sosta selvaggia anche con i paletti, ecco come gli incivili 'aggirano' i dissuasori

Il caso denunciato dal WWF al sindaco Marino: "Attivare controlli e sanzioni"

La sosta selvaggia nonostante i paletti in via San Carlo

Neanche i paletti dissuasori riescono a fermare l’inciviltà di certi casertani. È il caso della sosta selvaggia a via San Carlo, nel centro storico del Capoluogo, dove nonostante i provvedimenti presi per impedire dei parcheggi folli: auto davanti i passi carrabili o all’interno dei paletti, occupando così il corridoio pedonale.

Un caso rilanciato dal Panda Team WWF Caserta, che ha inviato una lettera al sindaco Carlo Marino chiedendo interventi urgenti, con controlli e sanzioni contro i trasgressori che, con il loro comportamento ripetuto, “vanificano di fatto lo sforzo economico e progettuale compiuto dall’amministrazione comunale inteso a valorizzare la strada più antica di Caserta e a proteggere la salute e l’incolumità dei pedoni”.

1-28

La lettera al sindaco

Gentile sindaco Marino, dopo aver pubblicamente apprezzato la messa in sicurezza dei pedoni nella storica via San Carlo, per mezzo di paletti dissuasori di sosta su entrambi i lati, dobbiamo purtroppo segnalare l'incresciosa situazione che si sta creando, di nuovo, nella medesima strada, in barba ad ogni elementare rispetto delle regole di educazione civica e rispetto della legge. Da tanti giorni ormai, e ragionevolmente certo nei giorni a venire, auto di piccole dimensioni, vengono parcheggiate, a volte per l’intera giornata, all'interno dei paletti e occupando totalmente il corridoio pedonale, costringono gli stessi pedoni ad invadere la strada carrabile a rischio della propria incolumità. Da informazioni del vicinato abbiamo appreso che le auto, probabilmente, appartengono ai residenti della stessa via che, in forza di passi disabili o di divine intercessioni, ritengono di poter parcheggiare la propria auto   ovunque, rischiando di danneggiare gli stessi paletti. Inoltre tutti i giorni sostano auto diverse, anche per molte ore, davanti ai passi carrabili degli edifici disabitati in via San Carlo, occupando totalmente il corridoio pedonale, come nel caso precedente: fatta la legge trovato l'inganno. La scrivente associazione invita pertanto il sindaco e le autorità competenti ad attivare controlli e sanzionare i trasgressori che, con il loro comportamento ripetuto, vanificano di fatto lo sforzo economico e progettuale compiuto dall’ Amministrazione Comunale inteso a valorizzare la strada più antica di Caserta e a proteggere la salute e l’incolumità dei pedoni.

Potrebbe interessarti

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Menopausa: ecco i consigli per viverla con serenità

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra nel casertano

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

  • Lutto a Caserta, muore avvocato

  • Camion 'casertano' si schianta in autostrada e perde il carico | LE FOTO

  • Scuola in lutto: morta una professoressa

  • Muore sul campo da calcetto stroncato da un malore

Torna su
CasertaNews è in caricamento