Reggia, sospesa la nomina del direttore. Il ministro: "Contento che la magistratura controlli"

La Maffei ha firmato martedì il contratto, ma la sua nomina è stata bloccata dopo 24 ore

Il ministro Alberto Bonisoli alla Reggia

Neanche una settimana fa aveva detto che non ci sarebbero stati problemi per il nuovo direttore della Reggia di Caserta. Oggi, invece, il ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli è costretto a commentare il provvedimento del Tar Lazio che ha sospeso la nomina di Tiziana Maffei in seguito al ricorso presentato da Antonio Tarasco, dirigente del Mibact, escluso dalla terna di candidati proposti al ministro nonostante avesse un punteggio maggiore.

"La magistratura deciderà, anzi, sono contento che dia un’occhiata alle carte. Noi andiamo avanti” ha commentato l’esponente dei 5 Stelle Bonisoli dopo la decisione del Tar. A questo punto la nomina della Maffei, che proprio martedì aveva firmato il contratto, deve intendersi congelata almeno fino al 25 giugno quando si entrerà nel merito del ricorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La morsa del maltempo non lascia la provincia di Caserta: prorogata l'allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento