“Si è assentato da lavoro, 70 giorni di sospensione”. Scoppia il caos: “E’ mobbing”

Braccio di ferro tra azienda e sindacato che minaccia una denuncia

Braccio di ferro tra l’azienda Econova, che gestisce la raccolta rifiuti a Vitulazio, ed un rappresentante sindacale della Ugl, al quale sono state comminate sette sanzioni per un totale di 70 giorni di sospensione dal lavoro per essere allontanato dal posto di lavoro. “Un braccio di ferro inutile perché il caposervizio aveva già discolpato il dipendente - afferma il dirigente sindacale dell’Ugl Giovanni Guarino. “E’ ancor più vergognoso il comportamento dell’azienda se a tutto questo sommiamo anche le condizioni di salute in cui è costretto a svolgere il proprio compito il lavoratore, in quanto, nonostante risulti idoneo al lavoro, lo stesso risulta parzialmente invalido, con tanto di certificazione, rilasciata dal medico competente incaricato dall’azienda, che stabilisce il giudizio di idoneità, rilasciato in occasione della visita medica obbligatoria. Insomma lo stato psicologico del lavoratore è messo a dura prova, per questi motivi i legali del lavoratore stanno esaminando accuratamente la vicenda per valutare gli estremi di una denuncia per mobbing, poiché, appaiono evidenti e spropositate le reazioni dell’azienda, nonostante la stessa sia a conoscenza della tematica individuale, sembra che sia in atto una questione personale nei confronti del lavoratore il quale attraverso il sindacato chiede solo di essere adibito a lavori inerenti alle limitazioni certificate dal medico e che in rappresentanza della nostra organizzazione sindacale chiede il rispetto della legge”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento