Dimentica il 'malloppo' davanti il Comune, i soldi recuperati dal sindaco

L'appello di Colella: "Chi li vorrà indietro dovrà dire quanti erano precisamente e quali erano i tagli delle banconote"

Quando il sindaco di Succivo Gianni Colella stamattina si è presentato in Municipio per svolgere il proprio ruolo istituzionale si è trovato davanti, presso la rampa di scala, un bel po’ di soldi contanti. Fortunatamente nessuno aveva visto il ‘malloppo’ nel Comune di piazza IV Novembre e quindi il primo cittadino immediatamente ha preso i soldi e li ha consegnati nelle mani della signora Lucia dell’ufficio tecnico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trattandosi di una somma cospicua di contanti qualcuno si renderà conto di aver perso i soldi, quindi magari ritornerà in Municipio per chiedere informazioni. Qui però dovrà “dire quanti soldi erano precisamente e soprattutto quali erano i tagli delle banconote. Solamente così potremmo avere la certezza di aver restituito i soldi al legittimo proprietario”, fanno sapere dal Comune. Anche perché nonostante ci siano le telecamere quella zona non è ‘coperta’ e quindi non si riesce a capire chi abbia perso i contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento