Doppi turni a scuola, sit-in di protesta dei genitori al Comune

Il segretario Pd Gatto: “Dall’amministrazione totale mancanza di programmazione”

I crolli nel plesso Sant'Agostino

Sul caso dei doppi turni al Secondo Circolo Didattico di Aversa si mobilita l’associazione dei genitori. Quest’ultimi hanno infatti annunciato l’intenzione di effettuare un sit-in dinanzi alla Casa Comunale in Piazza Municipio, per protestare nei confronti dell’amministrazione del sindaco Enrico De Cristofaro.

Sulla questione è intervenuto anche il segretario del Pd di Aversa, Francesco Gatto, ha voluto esprimere la posizione del Partito in merito alla vicenda.

“La situazione di disagio creata da questa amministrazione per i genitori e, in particolar modo, per gli alunni del Secondo Circolo ci amareggia ma, francamente, non ci sorprende. Il risultato di un’attività amministrativa basata sull’improvvisazione e sulla totale mancanza di programmazione non può che generare continue emergenze”.

Lo scorso 8 gennaio viene chiuso, per inagibilità dovuta al maltempo, il plesso Sant’Agostino. Da allora, 250 studenti vengono dirottati, per garantire la frequentazione scolastica, presso la sede centrale che non può ospitare, però, l’ingente numero di alunni. Si parte, quindi, con un ciclo di doppi turni che avrebbe dovuto essere un tampone provvisorio, in attesa di soluzioni alternative. Ad oggi però il regime dei doppi turni è ancora attivo ed il futuro non pare configurare scenari diversi, visto che, sul breve periodo, le soluzioni individuate non risultano percorribili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’azione organizzata dall’associazione dei genitori nasce dall’esigenza di riportare all’attenzione del Sindaco questa vicenda, sulla quale regna, a detta dei genitori stessi, un totale immobilismo. “Continuando sul percorso che abbiamo individuato, diretto principalmente all’ascolto  delle esigenze reali dei cittadini, ci teniamo a testimoniare la nostra vicinanza alle famiglie dei ragazzi – continua Gatto – già nei giorni scorsi ci siamo confrontati con altre associazioni di genitori in merito alle arcinote problematiche legate alla mensa scolastica; siamo prontissimi ad invitare, dopo la manifestazione del 26 Aprile, anche i genitori del Secondo Circolo, per analizzare lo stato delle cose e supportarli nella ricerca ma, soprattutto, nella realizzazione di soluzioni accettabili, per la tranquillità dei genitori e per il benessere dei loro figli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento