Minacce ed aggressioni, il sindaco chiede la riunione del comitato per l'ordine pubblico e sicurezza

Villano allerta il prefetto dopo i raid ai danni del giornalista De Michele

Nei giorni scorsi la città di Orta di Atella è stata scossa dal vile attentato contro il giornalista di Campanianotizie, Mario De Michele. Una violenza inaudito nei confronti del direttore del quotidiano online che ha portato il sindaco Andrea Villano, al di là di quello che potrà essere la cittadinanza onoraria, a recarsi in Prefettura per chiedere aiuto.

Il primo cittadino infatti ha protocollato stamattina in Prefettura una richiesta urgente di riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza. La richiesta è diretta proprio al Prefetto Raffaele Ruberto perché "vogliamo portare avanti un'azione di governo trasparente e rigorosa, affermando il principio cardine del rispetto delle regole e della legalità".

Sulla violenza ai danni del giornalista De Michele, Villano sottolinea che "non si può accettaqre che si possa condizionare la volontà di qualcuno con l'uso della forza. E combatterò sempre anche la violenza psicologica, utilizzata troppo spesso con mezzi giornalistici, caratterizzata da offese e continue calunnie che ledono la dignità degli individui e spesso anche dei loro congiunti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche perché Andrea Villano sottolinea di essere consapevole di essere alla guida di una città "sana che chiede interventi costanti per affermare la sicurezza di tutti i cittadini". E quindi la richiesta finale: "Chiedo al Prefetto di permetterci di ospitare sul nostro territorio la riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza. Per permetterci di bonificare tutto ciò che sia fuori dal solco della trasparenza e della legalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento