Sindaco minacciato con la pistola, arriva la solidarietà del segretario Pd Cimmino

Il messaggio per Francesco Buzzo, primo cittadino di Valle di Maddaloni minacciato in Comune

Francesco Buzzo, sindaco di Valle di Maddaloni

“Sono vicino al sindaco Buzzo che ieri mattina è stato vittima di una minaccia e comprendendo a pieno il momento di difficoltà che sta attraversando”. È il commento di solidarietà del segretario provinciale del Pd Emiddio Cimmino nei confronti di Francesco Buzzo, sindaco dem di Valle di Maddaloni che ieri mattina si è visto minacciare nel suo ufficio da un netturbino armato di pistola, per fortuna a salve.

“I problemi su un territorio sono tanti e tali che purtroppo un cittadino preso dall’angoscia, soprattutto per la precarietà del lavoro, in versa cui la nostra Provincia, non si rende conto delle conseguenze a cui va incontro, assumendo dei comportamenti nei confronti di amministratori che non hanno alcun responsabilità – continua Cimmino - Sappiamo che fare il sindaco con dignità e onestà di questi tempi è come andare in guerra, perché spesso si è esposti a forti pressioni. Per questo voglio esprimere la mia vicinanza e la solidarietà sicuro che andrà avanti per la sua strada senza farsi intimidire, confidando sempre nell’opera delle Forze dell’ordine e della magistratura”.

Potrebbe interessarti

  • Invasioni di formiche? Ecco alcuni consigli per eliminarle

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

  • Sì alla detox, ma non d'estate. L'esperta: "Vi spiego perché"

  • Piscine interrate: tipologie e costi

I più letti della settimana

  • L'abbraccio col papà, il bacio a Carolina: Alfonso Golia si scioglie per la vittoria I FOTO

  • Sequestrati 70 chili di cozze: maxi multa per 4

  • Ufficiale il nuovo consiglio comunale: tutti gli eletti di Aversa

  • Si dà fuoco in auto, carabiniere eroe la salva tra le fiamme | LE FOTO

  • Tribunale "sgomberato" per l'arrivo del boss dei Mazzacane

  • Schiuma bianca a mare nella prima domenica di caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento