Il sindaco indagato: "Pronto a dimettermi". Ma la maggioranza si compatta attorno a lui

Esposito ha riunito la sua squadra di consiglieri ed assessori dopo l'inchiesta della Procura che lo vede coinvolto per l'appalto delle fogne

Il sindaco di Lusciano Nicola Esposito

Massima fiducia al primo cittadino di Lusciano Nicola Esposito, espressa con voto all’unanimità durante il vertice di maggioranza di mercoledì scorso. A seguito dell’indagine sull’erogazione dei fondi europei per la realizzazione della rete fognaria, il sindaco di Lusciano ha incontrato i suoi, dichiarandosi pronto a fare un passo indietro, rimettendo il mandato nelle loro mani, se qualcuno avesse nutrito dubbi sull’operato. I presenti, con un plebiscito, hanno confermato il pieno appoggio al primo cittadino, ai tecnici e all’ex assessore Nicola Grimaldi, coinvolti nell’inchiesta.

In una nota congiunta la maggioranza conferma: “Crediamo nel nostro sindaco, “uno di noi” – come lo slogan della campagna elettorale – nel suo lavoro, svolto per il bene di Lusciano e dei concittadini. A lui diciamo di proseguire con la stessa tenacia e con la stessa forza che ha mostrato in questi anni, dichiarandosi sempre pronto ad ascoltare i cittadini e ad essere al loro fianco. Pertanto tutti compatti, insieme al nostro sindaco, porteremo avanti il mandato amministrativo che ci è stato conferito dagli elettori, nei cui confronti abbiamo un obbligo e il dovere morale di proseguire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento