Sgambato nella segreteria nazionale Pd: "Ci attende un duro lavoro"

L'ex deputata: "Proviamo a costruire un partito inclusivo"

Camilla Sgambato ed Andrea Orlando

“La decisione del segretario Nicola Zingaretti di conferirmi l’incarico di responsabile scuola della segreteria nazionale del Partito Democratico, mi onora profondamente della fiducia e, al contempo, mi rende consapevole della grande responsabilità e del lavoro che ci aspetta”. E' il commento di Camilla Sgambato, componente della direzione nazionale dei democratici, all’indomani della sua nomina in seno alla segreteria nazionale con delega alla Scuola.

“Il mondo della scuola rappresenta quella categoria mite, ossatura della nostra Italia democratica e dei valori che l’hanno animata. Bisogna riprendere un dialogo costruttivo, teso a superare le criticità che lo hanno reso difficile. Inizia un nuovo percorso, di maggiore responsabilità verso il mondo della scuola e la comunità del Partito Democratico, una sfida che affronterò con l’entusiasmo di sempre e la ritrovata speranza di un modo nuovo e diverso di fare politica al servizio dei cittadini, grazie al nostro Segretario Nicola Zingaretti. Si tratta del riconoscimento di un impegno coerente e costante negli anni, accanto ad Andrea Orlando, con cui abbiamo provato a costruire un partito inclusivo e aperto, in grado di parlare finalmente a tutti coloro che tornano a guardarci con speranza e fiducia. Farò del mio meglio perché questo il Pd che ci piace, il partito della gente e della inclusione!”, conclude Sgambato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

Torna su
CasertaNews è in caricamento