Coppia sfrattata dopo la denuncia e la condanna | FOTO

Liberati i locali occupati nel complesso di Sant'Andrea

La polizia municipale ha eseguito lo sfratto

Il Comune di Aversa è rientrato in possesso di un immobile comunale ubicato in Via Sant’Andrea numero 14, che è parte del più grande complesso di Sant’Andrea.

L’immobile, costituito da pian terreno ed un locale al piano rialzato di circa 50 metri quadrati era occupato da tempo da una coppia già destinataria di un’ordinanza di sgombero e denunciata dalla Polizia Municipale per l’occupazione, nonché condannata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere a tre mesi di reclusione con pena sospesa. 

L’ordinanza di sgombero è stata reiterata dal dirigente ad interim dell’Ufficio Patrimonio nell’ambito di una rafforzata azione di tutela del patrimonio comunale.

Non si è reso necessario l’intervento delle forze di polizia, pur presenti sul posto e coordinate in maniera proficua e professionale dal dirigente del commissariato di Pubblica Sicurezza di Aversa, in quanto la parte ha provveduto a sgomberare spontaneamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ringrazio i dirigenti competenti del Comune per la preziosa collaborazione tecnica garantita per l'occasione” ha commentato il commissario straordinario Michele Lastella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento