A scuola col gelo dopo le feste: i riscaldamenti non funzionano

L'assessore spiega: "Problema tecnico"

Questa mattina si è verificato un guasto alla conduttura del gas che alimenta la caldaia per il riscaldamento della scuola elementare Rodari di via Campostrino a Cesa. “Questa è la ragione per cui i riscaldamenti non si sono avviati” spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione Antimo Dell’Omo chiarisce quanto avvenuto stamane. “Come ci ha spiegato l’idraulico comunale – aggiunge Dell’Omo – una valvola che si trova all’esterno del plesso scolastico si era guastata e non consentiva al gas di arrivare alla caldaia. Trattandosi di un guasto esterno alla scuola, si è reso necessario attendere l’intervento dei tecnici che gestiscono la rete del gas per poter procedere alla riparazione della valvola”. A chi chiedeva come mai non erano state effettuate verifiche nei giorni precedenti, in vista della riapertura degli edifici scolastici dopo la pausa natalizia, l’assessore Dell’Omo replica: “Nell’organico comunale vi è un solo idraulico che, per quanto efficiente e ligio al suo lavoro, purtroppo la scorsa settimana era in malattia. Ragion per cui gli uffici di competenza non hanno potuto procedere ai controlli di routine che avvengono in questi casi. Mi rendo conto del disagio vissuto da alunni, genitori e personale scolastico e me ne scuso, ma certe situazioni e certe condizioni sono indipendenti dalla volontà di un amministratore. Detto questo, penso che la cosa più importante sia che il guasto è stato riparato e che domani riprendono regolarmente le lezioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion si ribalta in autostrada dopo lo schianto | FOTO

  • Favori ai boss dei Casalesi in carcere, condannato agente della penitenziaria

  • Liquami illegali nel canale, scatta il sequestro nell'allevamento

  • Ucciso per un'offesa ai boss, il pm: "Ergastolo per Zagaria"

  • Tir fuori strada perde il carico di bagnoschiuma | LE FOTO

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

Torna su
CasertaNews è in caricamento