Scuola chiusa, il Pd: "Sindaco, dimettiti"

Cerchiello: "E' un fallimento totale"

La segretaria Pd Teresa Cerchiello

“Le strutture scolastiche di Grazzanise e Brezza versano in uno stato di totale abbandono e incuria da parte dell’amministrazione Gravante”. Lo denuncia in una nota la segretaria cittadina del Partito democratico Teresa Cerchiello che commenta la chiusura della scuola dell’infanzia Vittorino da Feltre in seguito all’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno riscontrato danni e mancanze alla struttura scolastica.

"Oramai - aggiunge Cerchiello - è palese che questa amministrazione è incapace di pianificare e gestire i lavori “seri e duraturi” sugli edifici scolastici comunali, operando sugli stessi solo per provare a limitare i danni e non per migliorare il futuro (affidando tra l’altro i lavori quasi sempre alla stessa ditta). Difatti, le problematiche, passate e recenti, sono ancora tutte presenti: palestre inutilizzabili da un decennio, servizi igienici non sempre funzionanti, continue infiltrazioni di acqua piovana nelle strutture (dopo gli interventi di qualche mese fa sul tetto della Don Milani oggi sono presenti nuove infiltrazioni), incuria e abbandono, come nell’ultimo caso. Negli ultimi anni, i cittadini divertiti e sconcertati hanno assistito, alla remissione delle deleghe all’edilizia scolastica da parte del suo vicesindaco (non alla poltrona e allo stipendio), per capriccio e prova muscolare nei suoi confronti, che avrebbe dovuto e potuto programmare migliorie per le scuole in quanto titolare della delega dall’insediamento della consiliatura. Remissione delle deleghe per gli stessi motivi, da parte di altri membri della sua maggioranza, dimissioni dal consiglio comunale del primo eletto, della lista da Lei capeggiata, per numero di voti e non preferenze”. 

E chiosa: “Quindi, Sindaco, visto lo stato di abbandono che vivono i cittadini di Grazzanise, visto anche l’ultimo fallimento che ha portato alla chiusura della scuola dell’infanzia di via Montevergine e l’abbandono totale del micronido non ancora aperto, prenda seriamente in considerazione le Sue dimissioni per far terminare l’agonia per il nostro Comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Terribile schianto sulla Nola-Villa Literno: due feriti gravi

  • Non supera il test di Medicina, il giudice ordina all’Università di farle ripetere la prova

  • Il business della monnezza dei Casalesi, la Dia: "Veleni nell'acqua e nelle strade"

  • Mazzette ai politici per gli appalti alla camorra, Zagaria è un fiume in piena

Torna su
CasertaNews è in caricamento