Sarogni in tour nei punti nevralgici del paese

Il candidato sindaco riparte dalla villa comunale. Sabato la presentazione ufficiale della lista

L'appuntamento di Sarogni in villa comunale

Raccontare i fatti con gli atti. Continua senza sosta il tour del Gruppo "Casapulla C'è" in giro nei punti nevralgici del paese e che ieri ha fatto tappa in villa comunale.

"Non si ragiona sulle reali cause che hanno portato la Villa nello stato di abbandono attuale – ha detto il candidato sindaco Michele Sarogni – e la responsabilità non deve essere addotta all’amministrazione non più in carica da oltre un anno, ma piuttosto a chi, con un atto scellerato e per mero calcolo personale, non avendo assolutamente a cuore Casapulla come oggi invece cerca di far credere, nell’aprile 2018 ha deciso che la stessa dovesse decadere bloccando l'inizio dei lavori della ditta che si era aggiudicata la gara da poco espletata e lasciando incompiuti i lavori di rifacimento dei marciapiedi esterni".

Michele Sarogni ha inoltre sottolineato che, da cittadino, un anno fa durante il passaggio delle consegne al commissario prefettizio, chiese di dare seguito a tutte le opere che erano state iniziate o programmate dall’amministrazione. Anzi, i lavori iniziati circa un mese fa in villa, sono stati interrotti e non se ne conosce la ragione. Un esplicito riferimento poi a Piazza Falcone e Borsellino dove "con il nostro intervento abbiamo iniziato la riqualificazione che poi non abbiamo potuto continuare – ha evidenziato il candidato sindaco della lista Casapulla C’è - per cui avevamo previsto, insieme a Piazza Mercato e alla stessa villa comunale, l’affidamento in gestione a terzi".

E anche ciò non è stato possibile a causa delle stesse persone che avrebbero Casapulla nel cuore. Sarogni ha poi richiamato l’attenzione sul fatto che Casapulla C’è non è in grado di promettere posti di lavoro "e coloro che lo stanno facendo sono dei disonesti, dei grandissimi disonesti" invitando poi in particolare i giovani, ma non solo, a camminare con la schiena dritta e con dignità, non sottostando cosi al ricatto del potente di turno, pronto a scaricarli dopo le elezioni.

"Noi vi possiamo promettere una cosa sola – ha poi continuato il candidato Sindaco – il nostro impegno a garanzia di quelli che saranno i risultati per Casapulla. Se vinciamo noi, il beneficio l’avranno tutti i cittadini casapullesi". Riferimento infine alle priorità inserite nel programma elettorale allegato alla presentazione delle liste quali la risoluzione della problematica del parco Moselli, in quanto si tratta di completare soltanto quanto già iniziato durante l’amministrazione Sarogni e il potenziamento della rete idrica di Via Circumvallazione e traverse.

Sarogni ha concluso elogiando il gruppo dei candidati, definendolo la miglior squadra che Casapulla potesse avere, garanzia del futuro del paese e dando appuntamento a sabato 4 maggio alle 18 per la loro presentazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento