Sarogni a Campania Libera: “Non accetto inviti per corrispondenza”

L’ex sindaco rifiuta il confronto e lancia la sfida: “Ci vedremo in campagna elettorale”

L'ex sindaco di Casapulla Michele Sarogni

“Non intendo partecipare a nessun confronto-dibattito invocato (tra l’altro inusualmente con un manifesto) da parte di chi ha pensato solo a sfasciare l’azione amministrativa di Casapulla negli ultimi 2anni e mezzo”. Arriva a stretto giro e tramine una nota stampa la risposta di Michele Sarogni alla richiesta di un pubblico dibattito, formulata da Campania Libera.

L’ex primo cittadino di Casapulla mostra di non voler affrontare alcun argomento con chi si è reso responsabile della caduta dell’amministrazione “E’ stato già detto tanto sulle polemiche che hanno caratterizzato il dibattito politico - continua Sarogni - non abbiamo ormai più alcun argomento su cui confrontarci. Continuare a discutere e a parlare non fa altro che alimentare e provocare polemiche; la gente è stufa di queste diatribe e a chi si propone di amministrare una comunità si chiedono solo i fatti. Ed i fatti dicono che oggi Casapulla è commissariata per volontà di coloro che hanno voluto mandare a casa l’amministrazione solo perché non riuscivano a raggiungere i propri scopi. Chi mi conosce sa bene che non rifuggo il confronto o il dialogo, lo dimostrano quelli condotti con altre forze politiche che hanno fatto accompagnare i loro distinguo da chiarezza e correttezza. Il confronto con quei personaggi che hanno cercato di raggiungere il proprio obiettivo unicamente tesi alla necessità di gestire il potere sicuramente ci sarà, ma si svilupperà sui contenuti, non sulle questioni personali e nella sede più opportuna, vale a dire in campagna elettorale.

Quello che i cittadini volevano sapere lo hanno ampiamente saputo, possono valutare le persone in base a ciò che hanno fatto è che continueranno a fare e non solo in base in base a ciò che hanno detto e che continueranno a dire. Confrontarsi su temi che appartengono al passato con rimpianti o giustificazioni sarebbe un ripiego che non entusiasma nessuno. Noi, pensiamo ad andare avanti per la nostra strada e dimostreremo, ancora una volta, di saper confrontarci e dialogare con chi vuol lavorare alla costruzione di una Casapulla più bella e vivibile, puntando a programmi e aspettative per la città, senza più tediare i cittadini con inutili argomenti che non apporterebbero alcun vantaggio. La verità sta galoppando velocemente – conclude Michele Sarogni - e non saranno certo gli “atti” di una commedia malfatta a deviarne il cammino.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento