Salvini attacca padre Michele: "Preoccupati di salvare le anime"

Il leader del Carroccio a gamba tesa sul francescano durante un comizio

La replica di Matteo Salvini

L'omelia antilega da parte di padre Michele Santoro, del convento francescano di Marcianise, pronunciata durante la messa domenicale proprio non è andata giù al partito guidato da Matteo Salvini. Sul caso, dopo il senatore Barbaro, è intervenuto il leader del Carroccio in persona.

Salvini, nel corso di un comizio a Narni, in provincia di Terni, ha sottolineato: "Un parroco in provincia di Caserta durante la predica, ieri, ha detto 'mi piacerebbe che chi vota Lega uscisse da questa chiesa, perché siete degli assassini'. Fai il parroco, preoccupati di salvare le anime", è stato il commento del leader della Lega.

Intanto, dopo la bufera che si è sollevata sul frate, c'è chi difende il suo operato. Il coordinatore provinciale di Articolo Uno, Alessandro Tartaglione, ha spiegato, in una nota, "Padre Michele Santoro è un francescano da sempre vicino agli "ultimi". Si occupa, senza clamori mediatici, di aiutare i senza tetto e le persone bisognose, italiani e stranieri, offrendo gratuitamente, presso il convento di Marcianise, ospitalità, cibo e aiuti di ogni genere. È un sacerdote molto attivo su tutto il territorio, sempre in prima linea contro il razzismo e per l'accoglienza. A lui va la mia solidarietà e quella di Articolo Uno Caserta per gli attacchi ricevuti da un senatore della Lega".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento