Trasparenza, agenzie e Stadio del Nuoto. Russo vuole vederci chiaro nella gestione della Provincia

Il neo consigliere: “Tante lacune ed ombre. E sull’Agis mi è arrivata più di una segnalazione negativa”

Il consigliere provinciale Mario Russo

“La trasparenza è importante per dare un’immagine di un certo modo di lavorare ai cittadini, senza dimenticare che lo prescrive anche la legge. Ed onestamente in Provincia c’è molto su cui lavorare”. Parole e musica di Mario Russo, consigliere comunale di Caserta e, da qualche settimana, anche consigliere provinciale (ha preso il posto del dimissionario Francesco Petrella).

L’esponente di Campania Libera mette subito in chiaro alcuni aspetti sui quali, secondo lui, c’è bisogno di intervenire. “Navigando sul sito internet della Provincia di Caserta mi sono reso conto che non risulta aggiornato in molte sezioni, tra cui quella della sezione Trasparenza, in maniera alquanto inspiegabile. Ho già segnalato la cosa agli uffici. Senza considerare poi le sezioni relativi alle agenzie della Provincia, a partire dall’Agis che gestisce lo Stadio del Nuoto”.

E proprio su questo punto si sofferma Russo: “Nelle ultime settimane, ho ricevuto numerose segnalazioni non proprio positive ed anche diverse lamentele sulla sulla nuova gestione”. Entrando nello specifico chiarisce: “Sono stato messo al corrente che non tutto l’incartamento per l’apertura della struttura sia stato completato e questa sarà mia premura verificarlo nelle prossime settimane, ma anche su cose banali, come singole ricevute e manutenzione della struttura mi arrivano notizie di lassismo e superficialità. Per questo motivo credo che sarà necessario approfondire la vicenda e capire se tutto sta filando nel migliore dei modi o, come credo, ci sia qualcosa da rivedere”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Trovato morto in casa: è stato ucciso a coltellate

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

Torna su
CasertaNews è in caricamento