Ronde anti puzza, per l'Arpac non c'è allarme ambientale

Il parere dell’agenzia regionale al Comune di Marcianise. Oggi il vertice con i sindaci

Velardi durante le 'ronde' con i vigili urbani

Odori non nocivi, il cui sviluppo notturno è legato ad una questione di temperature e di umidità e che si percepiscano di più d’estate solo perché, col caldo, in molti dormono con le finestre aperte.

È quanto spiegato al Comune di Marcianise dall’Arpac, l’agenzia regionale per il controllo ambientale, che ha espresso il suo parere nel corso di una riunione in Prefettura a Caserta promossa mercoledì mattina dal commissario per la Terra dei Fuochi, alla presenza dell’assessore Cinzia Laurenza e il comandante della municipale Alberto Negro.

L’amministrazione Velardi è da giorni impegnata nelle già ribattezzate ‘ronde anti puzza’, col sindaco, assessori e semplici cittadini impegnati nella notte nell’individuazione del ‘percorso’ dei miasmi che invadono la città.

“L’Asl a sua volta - ha spiegato Velardi - ritiene che la puzza sia sprigionata anche dai concimanti (derivati da un particolare tipo di liquame) che però sono legali e legittimi. Tutti i tecnici ritengono in ogni caso che la puzza sia soprattutto legata all'attività di talune aziende della zona industriale di Pascarola e al depuratore di Orta di Atella. In particolare l'Arpac ritiene che il depuratore di Marcianise versa in buone condizioni ed è già oggetto di un ciclo di interventi di migliorie”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi pomeriggio è attesa intanto un vertice al Comune con i sindaci della zona, per fare fronte comune sulla questione. “In ogni caso - chiude Velardi - non staremo fermi: piano piano stiamo capendo meglio, arriveremo al risultato. Nei prossimi giorni ci incontreremo con i cittadini e le associazioni per un doveroso aggiornamento e per decidere il da farsi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento